Skip to content Skip to footer

MIMI’ CLOWN

"ALI" - Italia

SARA GAGLIARDUCCI - Mimì Clown

Genere | Genre: clown - poetic- silent comedy

Pubblico | Audience: tutti - all

Ali è uno spettacolo eclettico e coinvolgente che racconta la storia di Mimì, una barbona che con il suo naso rosso è in cerca della felicità. Mimì porta gli spettatori in un viaggio attraverso un mondo fatto di cartoni e rifiuti, dove l’amore e i sogni sono al centro. Questo spettacolo romantico e delicato, caratterizzato da improvvisazione e coinvolgimento del pubblico, è un’esperienza unica di clown in bilico tra tradizione e contemporaneità. Realizzato con materiali di recupero, Ali è un invito a esplorare il significato dell’amore e della vita.

Ali is an eclectic and engaging show that tells the story of Mimì, a red node homeless woman in search of happiness. Mimì takes the audience on a journey through a world of cardboard and waste, where love and dreams take center stage. This romantic and delicate performance, characterized by improvisation and audience engagement, is a unique experience of a clown balancing between tradition and contemporaneity. Producted with recycled materials, Ali is an invitation to explore the meaning of love and life.

Intero: 12 €
Ridotto: 7 €
Riproduci video

Sara Gagliarducci è un’artista del clown dal 2001. Dopo l’esperienza di teatro di gruppo, nel 2015 ha proseguito in modo indipendente con Mimì, la pagliaccia barbona, e lo spettacolo “ALI – una storia d’amore e immondizia”.  Nel 2020 è cofondatrice di “TeatroVagante”, portando l’arte in zone marginali. Dal 2023 è clown in corsia per la Fondazione Theodora, portando il suo sorriso negli ospedali. Poeta del disastro e cacciatrice dell’invisibile, la sua forza comunicativa affascina da sempre, diventando il passaporto per mondi infiniti.

Sara Gagliarducci is a clown artist since 2001. After her experience in group theater, in 2015 she continued independently with Mimì, the homeless clown, and the show “ALI – a story of love and garbage”.  In 2020 she co-founded “TeatroVagante”, bringing art to marginalized areas. Since 2023 she has been a hospital clown for the Theodora Foundation, bringing her smile to hospitals. A poet of disaster and a hunter of the invisible, her communicative strength has always fascinated, becoming a passport to infinite worlds.